Una gita del passato…

Il comitato di DPAP sull’Edizione 2022

Si è conclusa la 36ma edizione della manifestazione Da Piazza a Piazza una gita del passato che ha visto la partenza di 400 partecipanti che hanno camminato sui crinali della Valbisenzio da Prato a Montepiano il sabato, lungo la dorsale appenninica alla dx orografica del fiume Bisenzio, e ritorno sulla sx lungo la Calvana.

La macchina organizzativa, già operativa da novembre, ha approntato come da tradizione tutti i ristori e gli impianti di sicurezza sanitaria e logistica grazie ai volontari del CAI e non solo: l’associazione amica Pratonord, la Misericordia di Prato, il Soccorso Alpino ed il gruppo radioamatori che hanno assistito e vigilato i camminatori, quest’anno limitati per motivi di restrizioni anti-Covid.

Il successo è stato suggellato dalla soddisfazione di coloro che hanno partecipato e che l’hanno conclusa nonostante il clima inclemente del sabato che li ha messi a dura prova sui sentieri ai limiti della praticabilità dovuta al maltempo degli ultimi giorni.

Per questo l’organizzazione si era raccomandata – sul sito e con numerosi post sui social network – di essere al 100% della forma fisica, di essere vestiti adeguatamente da alta montagna, di avere zaini equipaggiati come il regolamento richiede e, soprattutto, facendo appello alle personali responsabilità etiche del buon camminatore.

Sta di fatto che l’attenzione era talmente alta che la manifestazione non ha avuto particolari contrattempi e/o incidenti tali da richiedere l’impiego estremo dei mezzi di soccorso.

A tale proposito teniamo a precisare alcuni punti che sono e fanno parte delle linee guida del regolamento delle manifestazioni. I mezzi di soccorso (ambulanze) hanno il compito di assistere in luogo con medicamenti provvisori e/o provvedere al trasporto degli infortunati al presidio ospedaliero di riferimento (in questo caso ospedale Santo Stefano di Prato) o, in caso di emergenza assoluta, al primo presidio autorizzato più vicino oppure ancora, come nell’episodio di alcuni anni fa, con l’utilizzo dell’elisoccorso Pegaso fino a Careggi.

Stessa cosa vale per i mezzi del Soccorso Alpino che hanno il compito di vigilare il buon andamento della manifestazione ed intervenire in caso di assoluta necessità, spesso ad altitudini e condizioni non facili.

Sta di fatto che l’organizzazione ha monitorato costantemente alcuni partecipanti che già dall’inizio avevano manifestato condizioni non ottimali e, ogniqualvolta aver chiesto loro delle reali condizioni, aver medicato e consigliato di ponderare l’idea di abbandonare la manifestazione al punto di ristoro più vicino, dove così poter ritornare a Prato sui mezzi dei volontari che allestivano i ristori.

Alcuni hanno deciso però di continuare fino a desistere prima dell’arrivo di Montepiano. L’esperienza di tante manifestazioni ci dice che il punto ristoro del Tabernacolo di Gavigno è un nodo cardine del sabato per cui sono previste ben 2 ambulanze nel caso una debba scendere in servizio di emergenza. Nel caso specifico due camminatrici (una delle quali infortunata già da Malaparte) hanno manifestato di voler essere trasportate al punto arrivo a Montepiano dove avevano lasciato una loro auto.

I volontari hanno declinato le loro richieste poiché non potevano lasciare il punto ristoro con manifestazione in corso ed hanno proposto di scendere con loro, o a Prato o a Mercatale di Vernio (dove raggiungere Montepiano con l’ausilio di un passaggio privato o con l’autobus di linea) una volta smontato le strutture ristoro dopo il passaggio delle scope fine gara. Così come il Soccorso Alpino che, alle richieste di essere accompagnate all’Alpe di Cavarzano per poter continuare fino a Montepiano, ha decisamente negato loro il passaggio per gli stessi ovvii motivi.

Per alleviare la loro permanenza nel suddetto sito in attesa di una loro decisione sul proseguo od un possibile ritiro e, vista la situazione climatica avversa, hanno proposto alla ragazza infortunata che manifestava segni ipotermici di indossare alcuni indumenti coprenti personali, che invece sono stati rifiutati. Fortunatamente l’arrivo di un loro conoscente ha risolto la situazione, scongiurando eventuali peggioramenti.

Restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento in merito e ad eventuali confronti. Ci scusiamo se in alcuni casi non siamo stati all’altezza di certe situazioni e, grazie al vostro contributo, di poter migliorare l’apparato organizzativo.

Comitato DPAP

“Da Piazza a Piazza – XXXVI Edizione” – Limited Edition

7 e 8 maggio 2022

A tutti voi scalpitanti, come noi, quest’anno Da Piazza a Piazza si farà.

Con qualche accortezza e modalità straordinaria.

Locandina DPAP 2022 #7

A causa del perdurare della situazione sanitaria anti-Covid, in rispetto della normativa vigente e del senso di responsabilità di soci CAI che ci contraddistingue, ecco di seguito le modalità di partecipazione a Da Piazza a Piazza 2022 – XXXVI Edizione “Limited Edition”.

Le iscrizioni apriranno mercoledì 23 febbraio solo nella modalità online e chiuderanno inderogabilmente il 30 aprile.

Per partecipare occorrono:

  • Certificato medico agonistico o non agonistico

Certificato medico

Per iscriversi occorre obbligatoriamente versare la quota e presentare il certificato medico non agonistico o agonistico (vanno bene entrambi), con validità per la data della manifestazione.

Sarà premura del partecipante assicurarsi di avere un certificato valido alla data della partenza (ad es. può iscriversi con un certificato che scade in marzo o aprile , ma dovrà procurare un nuovo certificato valido per maggio).

In mancanza di certificato valido alla partenza, l’iscritto non potrà partecipare, né ottenere il rimborso della quota.

Termine ultimo per la presentazione di un certificato valido: 30 aprile.

Vai alla convenzione per l’anno 2022…

Modalità di partecipazione

  1. Mascherina sempre indosso alle pratiche, alla partenza, ai ristori e all’arrivo.
  2. Partecipanti: non più di 400 – iscrivetevi per tempo.
  3. Itinerario: solo Andata e Ritorno. Non si accetteranno iscrizioni per la sola andata o il solo ritorno.
  4. Partenza dalle 6 alle 7: Per consegnare i pettorali e controllare il green pass
  5. Obbligatorio SUPER GREEN PASS valido da esibire alla partenza – chi sprovvisto non verrà fatto partecipare, né avrà diritto al rimborso della quota versata.
  6. I pettorali verranno consegnati alla partenza la mattina del 7 maggio. I partecipanti si presenteranno a scaglioni di 15 minuti in base al numero di pettorale assegnato: da 1 a 100, da 101 a 200 etc.
  7. Ristori e acqua: Saranno 6 il sabato: Faggi di Javello, Passo degli Acquiputoli, Rifugio Pacini al Pian della Rasa, Tabernacolo di Gavigno, Alpe di Cavarzano e Montepiano (arrivo) e 5 la domenica: Montecuccoli (Agriturismo Figliule), Passo della Croce, Valibona, Casa Bastone e Santa Lucia (arrivo).
  8. A Pian della Rasa e a Cavarzano ci sono due fonti (e voi avete il bicchiere delle scorse edizioni).
  9. Si prega di avvisare al momento dell’iscrizione chi abbia particolari esigenze alimentari: ad es. allergie, celiachia, vegetariani, etc.)
  10. Attestato di compiuto percorso: verrà consegnato all’arrivo a Prato domenica 8
  11. Sostenibilità e rispetto dell’ambiente: i partecipanti sono invitati a non gettare rifiuti (carta, plastica o bottigliette) lungo il percorso, ma a riporre gli stessi nel proprio zaino. Potranno lasciarli al ristoro successivo, dove ci saranno sacchi di raccolta.

Ma tutto questo non ci toglie la voglia di mettersi in gioco e fare l’impresa!

Buon “Da Piazza a Piazza – XXXVI Edizione – Limited Edition” a tutti


“Da Piazza a Piazza” è una marcia non competitiva organizzata dal CAI Sezione Emilio Bertini di Prato.
E’ aperta a tutti, soci CAI e non, purché muniti di certificato medico sportivo non agonistico e green pass rafforzato.
Si svolge interamente su sentieri lungo tutta la vallata del fiume Bisenzio in provincia di Prato.

  • Andata: 40Km 200m; 2.400 D+; – 1.800 D-
  • Ritorno: 35Km; 1.250 D+;  – 1.900 D-

Dopo 35 edizioni consecutive dal 1985 al 2019, la pandemia da Covid-19 ci ha imposto 2 anni di stop, ma finalmente si riparte nel 2022 con la 36ª Edizione.

Iscriviti!

Iscriviti a Da Piazza a Piazza 2022 – XXXVI Edizione – Limited Edition – Una gita del passato

Vai alle iscrizioni…

Contatti

Per qualsiasi dubbio, scrivici e saremo lieti di risponderti.

Clicca qui per compilare il modulo di richiesta informazioni.